Vadillo, l’ala che incanta spagnoli e non solo

Si chiama Alvaro Vadillo, è lui la nuova scommessa su cui molti top team europei sono pronti a fare una puntata. Classe 1994, coetaneo di Niang, il ragazzo agisce come ala, destra o sinistra, nel Betis e i paragoni, già da un paio di anni, si sprecano. “E’ il nuovo Cristiano Ronaldo” declamano in Spagna. Lui intanto, complice l’aumento dell’ingaggio arrivato lo scorso anno, dice di voler continuare a giocare per il club andaluso.

Gli abili osservatori rossoneri lo avevano già notato nelle prime giornate del campionato scorso ma l’infortunio che lo ha costretto a stare fuori 6 mesi ha frenato ogni tipo di approccio più serio. Ora che ha ripreso l’attività agonistica al 100% gli occhi di chi lo guarda sono tornati a luccicare. Fantasia, estro e sfrontatezza sono un mix da capogiro per un ragazzo che proprio oggi raggiunge la maggior età. Buona la sua propensione al tiro verso la porta: si accentra e prova, anche dalla distanza.

Strutturalmente, con i suoi 180 centimetri, non è affatto messo male ma può ancora aggiungere massa muscolare. Su di lui non solo il Milan, Barcellona e Madrid sono in agguato, l’asta può iniziare.

 Twitter: @arisiro92

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy