Rodrigo Ely: “Qui alla Reggina posso solo migliorare”

Non ha nemmeno venti anni, ma rappresenta una delle speranze per il Milan che verrà che, soprattutto in questo periodo, deve far sempre più affidamento su quello che il vivaio propone. Rodrigo Ely, comunque, sembra essere uno dei prezzi pregiati del settore giovanile rossonero e questo inizio di stagione sembra avvalorare questa tesi. Il biondo centrale ad inizio stagione è stato girato in prestito alla Reggina e una decina di giorni fa ha fatto il suo esordio davanti ai suoi nuovi tifosi. Sono arrivati subito applausi e consensi e, giorno dopo giorno, cresce sempre più la convinzione di avere davanti un futuro roseo.

Sembra già distinguersi per la grande personalità e fisicamente è già pronto. Gli manca l’esperienza e l’abitudine a giocare a tre, ma non certo la maturità, che si può intravedere da queste sue dichiarazioni circa il suo esordio al “Granillo”. “E’ stato gratificante, stimolante, ero molto motivato all’idea di confrontarmi con la categoria. Avevo già giocato al Granillo in Coppa Italia, l’emozione dell’esordio quindi era già passata. Il calcio, però, resta uno sport di squadra e, alla luce del risultato, il rammarico prevale sulla gioia“.

Il difensore di proprietà del Milan si è distinto come il numero 1 per palloni recuperati e questo non potrà che rendere orgogliosi i tifosi rossoneri in attesa del suo ritorno. “Mi fa piacere, è naturale. Ma sono numeri ed il calcio guarda oltre le statistiche – spiega con umiltà – Posso migliorare ancora ma non posso negare di trovarmi molto bene nell’impostazione difensiva voluta da mister Dionigi. Dietro siamo ben amalgamati tra esperienza e gioventù, faremo bene“.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy