Per gennaio si punta Yarmolenko, il nuovo Usignolo di Kiev

In comune hanno molto: stesso nome, stessa nazionalità, stessa squadra e stesso ruolo. Andry Yarmolenko è il nuovo pallino di Adriano Galliani, che avrebbe già messo gli occhi sul giovane bomber ucraino da quest’estate, quando si vociferava di una rottura fra l’entourage dell’attacante e la dirigenza della Dinamo Kiev. Quest’estate si era parlato di cifre spropositate non all’altezza del budget messo a disposizione di via Turati, ma a gennaio se dovesse partire Robinho, destinazione Brasile, ecco che si recupererebbe un tesoretto pronto da investire sul mercato.

La trattativa ruota intorno a Robinho: se infatti il numero 7 rossonero dovesse lasciare Milano per riabbracciare i colori del Santos, che ha trovato i fondi per arrivare alla richiesta di Galliani tramite la cessione di Ganso al San Paolo, al Milan si libererebbe un posto per un nuovo centravnti. Ed ecco la soluzione low cost di Yarmolenko: il bomber ucraino, 42 gol in 129 partite con la maglia della Dinamo Kiev, potrebbe lasciare la città di Sheva a giugno a parametro zero, quando il contratto dell’attacante scadrà e il giocatore sarà libero di accasarsi dove meglio crede. E qui conta di arriva Galliani, pronto a sferrare l’offensiva determinante per la corsa al nuovo Usignolo di Kiev.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy