Robinho, fine della saudade: all'Olimpico la passerella finale

Robinho, fine della saudade: all’Olimpico la passerella finale

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

RobinhoLa trasferta di Roma sarà molto di più della semplice partita prima della sosta natalizia del campionato: tra arrivi e partenze, sarà anche l’ultima gara in rossonero per alcuni giocatori. L’aprifila è colui che, arrivato nell’estate del 2010, ci fece vincere uno Scudetto al primo anno e per poco non replicò l’anno dopo. Robinho prepara le valigie ed è pronto a lasciare a Milano: l’offerta del Santos si sta giorno dopo giorno alzando sempre di più e oramai siamo vicino ai 10-12 milioni richiesti da Galliani.

“Robinho non vuole lasciare il Milan, solo che ha questa saudade verso il suo Paese”: il motivetto sponsorizzato dall’ad rossonero nell’ultimo periodo è sempre lo stesso. Robinho si trova bene al Milan e a Milano, ma la lontananza dal suo Brasile, dopo otto anni di girovagare per l’Europa, incomincia a farsi sentire. Nel suo palmares figurano grandi club del palcoscenico europeo come Real Madrid, che nell’estate del 2005 lo prese dal Santos per 30 milioni, Manchester City e infine Milan. Spagna, Inghilterra e Italia: Robinho ha assaggiato tutto il grande calcio dell’Europa e adesso è pronto a tornare in patria da vincente.

In bacheca avrà sempre tre Scudetti (due in Spagna, uno in Italia) e due Supercoppa nazionali (Spagna e Italia) e tanti assist e magie alle spalle: un brasiliano in tutto e per tutto, eccessi inclusi. Al Milan ha dimostrato di valere i 20 milioni spesi da Galliani per acquistarlo e di ripagare, anche se non con la giusta continuità, la fiducia datagli. Buona samba Robinho!

Twitter: @SBasil_10

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy