Galliani aggredito al Franchi: la Fiorentina si scusa, ma non risparmia critiche

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

gallianiBrutto episodio sulle tribune dello stadio Artemio Franchi di Firenze. Durante Fiorentina-Milan l’amministratore delegato del Milan, Adriano Galliani, è stato aggredito da un tifoso viola ed è stato costretto a lasciare il suo posto per non surriscaldare ulteriormente gli animi.

Il supporter della Fiorentina, scatenatosi dopo l’espulsione di Tomovic, è stato bloccato da altre persone presenti, compreso il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, intervenuto per verificare la situazione e tentare di riportare la calma.

Galliani, dal canto suo, ha reagito con un labiale molto eloquente: “Andate tutti quanti a fan….”. Poi ha scelto di seguire il resto della partita dagli spogliatoi. Anche se nell’allontanarsi il dirigente rossonero sarebbe stato bersagliato di oggetti e monetine, una delle quali ha ferito a un occhio la sua guardia del corpo.

A fine partita la Fiorentina ha diffuso una nota ufficiale: “Siamo molto dispiaciuti che un nostro ospite abbia dovuto lasciare la tribuna a causa del comportamento incivile di qualcuno. Ci sono stati attimi di concitazione, probabilmente qualche insulto ma certamente nessuna aggressione. Analizzeremo le immagini delle telecamere e le fotografie, e se vedremo comportamenti inadeguati, non ospiteremo più queste persone in tribuna autorità. C’è da dire che neppure Galliani ha contribuito a rasserenare gli animi, anzi ha risposto ai provocatori e anche litigato con un bambino del nostro settore giovanile”.