Retroscena El Shaarawy: “Come sto? Chiedetelo ad Allegri…”

el shaarawy allegri milan-lazio (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

el shaarawy sostituzione 2 (spaziomilan)E’ il minuto 72, appena 60 secondi dopo il rosso di Flamini, l’istante in cui El Shaarawy si alza con decisione dalla panchina per entrare in campo al posto di Robinho.

Una situazione insolita, soprattutto strana. Sì perché l’esclusione del Faraone a San Siro contro il Napoli, nella notte che poteva valere quasi il secondo posto e quasi il sorpasso alla squadra azzurra, è coincisa clamorosamente con la scelta di Allegri di “far riposare” il numero 92 del Milan.

Nessuno può sapere come sarebbe andata a finire Milan-Napoli con El Shaarawy in campo, di sicuro non può bastare la scusa della “scelta tecnica” usata dall’allenatore rossonero a fine partita per spiegare una panchina francamente assurda. “Doveva riposare” si è detto, ma nella sfida più importante da qui a fine stagione ci deve essere stato per forza qualcosa di più grave sotto.

Non a caso, come scrive IlGiorno.it, lo stesso El Shaarawy a fine gara si sarebbe fatto scappare alcune importanti ed eloquenti frasi: Come sto? Chiedetelo all’allenatore. Sto bene ma anche male, sono un po’ giù.