Mencucci (ad Fiorentina): “Se il Siena ferma il Milan, ospiteremo il Palio in Piazza Signoria…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Sandro Mencucci 3La sfida a distanza tra Milano e Firenze non stenta a placarsi e questo rende benissimo l’idea di quanto sia fondamentale la prossima, ed ultima, giornata di campionato, relativamente al raggiungimento del terzo posto e dei conseguenti preliminari di Champions. Dopo le querelle tra Galliani e Montella sul logo Champions presente alla presentazione della terza divisa per il prossimo anno, un altro esponente “istituzionale” dei gigliati è tornato sul duello coi rossoneri.

Stiamo parlando dell‘amministratore delegato dei Viola, Sandro Mencucci, che, dopo aver nelle scorse settimane sollevato dubbi sul fatto che il Milan giocasse sempre dopo la sua squadra (ma evidentemente aveva dimenticato la sfida col Pescara, ndr), è stato intercettato da Sky Sport 24 agli Internazionali di Tennis a Roma e ha dichiarato: “Ero venuto qui per rilassarmi ma mi ritrovo a parlare di calcio e di mercato“, dicendo poi la sua sulle sfide di domenica: “Quella col Pescara sarà una partita importante, il mister voleva tre vittorie dopo la sconfitta con la Roma e adesso ne manca una sola. Non pensavamo di lottare per la Champions, faccio i complimenti anche al Milan per la rimonta in campionato“. Poi Mencucci fa una battuta, aggiungendosi a quei tifosi viola che su Facebook hanno creato il gruppo “Siena, se fermi il Milan…” dichiarando i “fioretti” che sarebbero disposti a fare se gli odiati cugini favorissero la loro corsa Champions: “Cosa faremo se il Siena batte il Milan? Ospiteremo il prossimo Palio in Piazza Signoria“, ammette scherzosamente l’ad gigliato.

Chiusura sul mercato e sui pezzi pregiati Jovetic e Ljajic e Montella, con gli ultimi due accostati al Milan: “Montella resta sicuramente. Per quanto riguarda i calciatori, sono situazioni diverse, sono due grandi campioni e già lo scorso anno c’era una mezza richiesta di cessione da parte di Stevan ma l’abbiamo stoppata, ora vedremo le volontà di JoJo, sarebbe bello vederlo con Pepito Rossi. Con Ljajic l’obiettivo è rinnovare il contratto, ci incontreremo a fine anno. L’anno scorso dovevamo cambiare in toto, adesso dobbiamo migliorarci, non sarà facile“.