Nicchi: “Razzismo? Se Balotelli lascerà il campo senza preavviso è da considerarsi espulso”. E Zeman rincara la dose…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

balotelli 3 milan-roma (spaziomilan)Una voce importante e fuori dal coro condanna la minaccia di Balotelli, che qualche giorno fa alla CNN aveva annunciato di essere pronto a lasciare il campo al prossimo coro razzista nei suoi confronti. E’ quella di Marcello Nicchi, Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri, intervistato da Sky.

“Ognuno è libero di manifestare le proprie opinioni come crede, ma ci sono delle regole. Chi abbandona il campo per motivi di protesta o senza avvisare l’arbitro o essere sostituito, è ritenuto espulso. Ma non si arriverà a questo, altrimenti sarebbe un sconfitta per tutto il sistema calcio. Bisogna dare meno importanza al fenomeno dal punto di vista mediatico e maggiore importanza da un punto di vista realistico, ovvero essere duri e inflessibili con chi mette in atto questi cori che io reputo una vergogna commessa da idioti”.

Anche Zeman, intervenuto a RTL 102.5, ha detto la sua sulla vicenda: “Il discorso di Balotelli è un po’ strano. Non se la prendono sempre con Balotelli perché di colore diverso, è che con i suoi atteggiamenti attira qualcosa. Se fischiano Totti in tutti gli stadi e lo offendono è la stessa cosa. Purtroppo oggi si gioca sul colore della pelle, ma a altri giocatori del Milan di colore non vengono trattati allo stesso modo. Il problema non è il colore ma il comportamento, se uno si comporta bene non succede niente…“.