CALCIOMERCATO/ Milan, Palibrk torna al Triglav

PalibrkA volte le stelle bruciano troppo velocemente e dopo aver brillato luminose per alcuni anni, si spengono. Questo è quello che è successo a Uros Palibrk, attaccante Sloveno classe 92 che il Milan era riuscito a strappare al Chelsea quando aveva appena 15 anni. Nel 2008 infatti la società rossonera acquista il cartellino di Palibrk, all’epoca proprietà del NK Triglav Kranj, e le parole del suo Procuratore Marko Naletilic lasciavano sperare in un futuro in ascesa: “Il ragazzo ha convinto dirigenti e staff tecnico rossoneri, che hanno deciso di tesserarlo. E’ stato raggiunto un accordo con l’attuale squadra di Palibrk, il Triglav Kranj: al giovane verrà fatto firmare un contratto la prossima estate, non appena avrà compiuto i 16 anni, limite minimo imposto dalla Federazione per questo tipo di operazioni. Che tipo di giocatore è? Un attaccante veloce, potente, con un senso della posizione e del gol già sviluppato nonostante la verdissima età. Lo paragono all’ex attaccante del Genoa, il Pato Aguilera”.

Una volta in Italia Palibrk viene mandato in prestito tra le fila del Viareggio, dove colleziona 9 presenze sotto la supervisione del tecnico Maurizi, ma senza lasciare il segno. Passa poi al Rijeka, squadra croata di proprietà di Gabriele Volpi. Anche in questa occasione le 9 partite disputate vedono un giocatore spento, con un carico troppo pesante di aspettative che gli ha tolto tutta la velocità e la grinta degli inizi. Nel luglio dello scorso anno Uros viene di nuovo mandato in prestito, questa volta in Belgio al Lierse.

LEGGI ANCHE:  Tomori fa sognare i tifosi del Milan: "Dall'anno prossimo ci proveremo!"

Purtroppo anche se le squadre cambiano, la luce del talento sloveno si spegne sempre di più e dopo la parentesi belga adesso la società rossonera ha ufficializzato il suo ritorno al Triglav. La speranza è che tornare a casa possa ridargli la fiducia e le energie del suo esordio.