Allegri: “Non ho parlato con Mario, ma dobbiamo evitare gli attacchi isterici a fine gara. Tecnicamente è stata la miglior partita dell’anno”

allegri milan-napoli (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

mexes higuain milan-napoli (spaziomilan)Massimiliano Allegri è soddisfatto per come il Milan ha interpretato la gara contro il Napoli. Ovviamente il risultato preoccupa, visto che i punti in classifica finora sono solo 4 nelle prime quattro gare.

Subito ai microfoni di Sky il tecnico rossonero ha parlato dell’espulsione nel dopo-gara di Mario Balotelli: “Non ho parlato con Mario. Ha subito 3-4 falli importanti, un paio da dietro, ma quando le partite sono finite bisogna rimanere zitti, altrimenti facciamo solo danni. Sono contro attacchi isterici, sono per stare con la testa sul campo, non per fare confusione alla fine della partita. Su questo dobbiamo migliorare. Gli attacchi isterici non servono a nulla”.

Sulla partita: “Credo che la squadra abbia fatto una buona prestazione sul piano tecnico, abbiamo preso il primo gol in modo ingenuo. Abbiamo giocato la miglior partita del campionato, a livello tecnico. Si vede che stasera doveva andare così. Abbiamo ottime possibilità di lottare per i primi posti, giocheremo meglio e recupereremo giocatori. Quattro punti? Non ho da rimproverare nulla sul piano tecnico. Ci sono state situazioni in cui potevamo fare meglio, soprattutto all’inizio”.

Sul primo gol di Britos: “Abbiamo difeso male in area perchè ci siamo fermati, dobbiamo migliorare, ma questo non toglie che la squadra abbia giocato un buon calcio. Le partite spesso sono decise da episodi, come il rigore sbagliato nel secondo tempo”. E sui prossimi impegni: “Abbiamo due partite in cui dovremo cercare di fare più punti possibili. Stasera avevamo di fronte il Napoli, una delle candidate per lo scudetto. Dopo la sosta la squadra sarà aggiustata”.

Ancora Allegri a Mediaset Premium: “Abbiamo regalato il primo gol, il secondo bravo Higuain. E’ stato uno dei migliori Milan della stagione. Dobbiamo continuare su questa strada, continuando a migliorare, soprattuto la fase difensiva: abbiamo la media di 2 gol subiti a partita. Preoccupato? No, questa sera abbiamo fatto una buona prestazione. A Torino abbiamo fatto malissimo e abbiamo preso 1 punto, contro il Celtic prova di cuore. A Bologna è già importante, dobbiamo far risultato per provare a riprendere il nostro cammino. Balotelli? Ha subito falli da dietro, si poteva evitare l’espulsione. Deve essere più sereno, non serve a nulla fare contestazione. Banti ha arbitrato una buona partita, noi dobbiamo pensare a fare il nostro meglio. Gli aribtri devono prendere decisioni, dobbiamo lasciarli stare. Questione di preparazione? Abbiamo fatto un lavoro diverso, ma la musica non cambia. L’anno prossimo dovremo cambiare ancora di più. Oppure settembre non è il mio mese fortunato. La palla persa di Zapata, dove abbiamo rischiato il primo gol, non andava persa. Poi non abbiamo più rischiato quasi niente. Avremmo potuto approfittare di più dai cross da destra. Quando in 4 partite prendi 7 gol c’è qualcosa che non va, ma io parlo di squadra, non di difensori. Dobbiamo lavorare tutti meglio per far arrivare meno palle sporche. L’organico in difesa? Dipende da che giocatori si possono andare a prendere, Matri lo abbiamo preso perché abbiamo perso Pazzini, avevamo bisogno di una punta. Già nel primo tempo non abbiamo chiuso l’azione. Nel secondo tempo abbiamo dominato il Napoli, potevamo far meglio in fase difensiva”.

Ancora il mister a Milan Channel: “Domani riprendiamo, abbiamo una settimana importante. Nei primi minuti abbiamo fatto bene ma dobbiamo migliorare, è inutile nasconderci dietro cose che non sono vere. Bisogna capire velocemente gli errori che facciamo. Il portiere è stato molto bravo, credo il migliore della partita. Noi abbiamo sbagliato certe situazioni ma dobbiamo accettare il risultato. Sui falli che ha subito Mario siamo d’accordo ma quando finisce la partita non si può cambiare nè il risultato nè la decisione arbitrale. Bisogna evitare attacchi isterici. Abate ha fatto una buona partita, De Jong sta mantenendo i suoi ottimi livelli”.