De Jong: “In rossonero penso a difendere, con l’Olanda gioco in un ruolo più offensivo”

de jong milan-fiorentina (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

de jong (spaziomilan)Dall’Olanda arrivano le parole di Nigel De Jong, una delle note più positive di questo inizio di stagione. Nella gara pareggiata col Giappone ha preso una botta al piede, ma nulla di preoccupante tanto da essere pronto a giocare martedì contro la Colombia.

Sul suo ruolo, diverso in orange rispetto al rossonero: “Ogni allenatore deve seguire la propria visione. Van Gaal vuole un calcio offensivo e certamente la posizione del numero 6 è molto importante. Quando posso mi spingo in avanti. Al Milan ci sono altri giocatori che vengono a prendersi la palla dietro. Ma l’aspetto difensivo è molto importante, perché non siamo nella posizione in cui vorremmo essere. Difendere e non subire gol al momento sono sacri. Al Milan questo è il mio primo lavoro“.

Sul pari col Giappone invece: “Dobbiamo ancora lavorare insieme molto duramente. Ci sono diversi giocatori fuori per gli infortuni, la squadra deve ancora costruirsi. Nel secondo tempo si è visto che abbiamo ancora molto ta imparare, soprattutto i giovani che sono entrati. Possiamo misurarci con squadre che andranno al Mondiale, è importante per la forza mentale. Abbiamo fatto molto bene nel primo tempo, ma il secondo è stata una storia diversa. La mia posizione più offensiva“.