Galliani Milan: "Il settore giovanile debe tornare quello del 1986"

Galliani: “Barbara Berlusconi chiede scusa per non esserci. Settore giovanile: 2014 come il 1986, proviamoci”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Queste le dichiarazioni rilasciate da Adriano Galliani, ad del Milan, a margine della festa di Natale del settore giovanile al “Metropol”.

L’anno scorso non sono potuto venire perché avevo un’Assemblea di Lega a cui non potevo mancare. Chiedo scusa a nome di Barbara Berlusconi per non essere potuta venire questa sera. Vi posso assicurare la ferma volontà della società di potenziare il settore giovanile. Lo stiamo già facendo fuori dal campo, ci sono dei tutor che seguono i ragazzi a livello scolastico. Sul campo abbiamo iniziato un percorso che unisce la prima squadra a tutte le squadre giovanili, attraverso un sistema che li porti ad allenare in un modo molto vicino a quello della prima squadra. Il progetto sta andando bene e andiamo avanti. Vorrei che il settore giovanile potesse essere di nuovo quello che trovammo nell”86, quando Berlusconi arrivò al Milan, che aveva 4 giovani in prima squadra. Quello di Mattia De Sciglio è il prototipo perfetto, per un dirigente e per un allenatore. E’ nato nel ’92, lo trovò Bertani ed è costato 1000 euro a 10 anni. Le squadre italiano se vogliono tornare a primeggiare devono provare a far crescere i giocatori. Questa è la mission che la società vuole dare nel 2013. Non basta la bravura degli scout, serve anche quella degli allenatori e dei tutor. Diamoci questo obiettivo per il 2014: dobbiamo ritornare in fretta al Milan di Costacurta, di Filippo Galli, di Baresi e degli altri: buon Natale!”.

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy