Balo: “Eccitante lavorare con Seedorf”. UPDATE/ Ancora Mario: “Grazie Allegri, meriti il meglio. Ma nessuno può licenziare Galliani”

balotelli inter-milan (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

UPDATE (8.45) – Arrivano nuove dichiarazioni di SuperMario, intervistato da La Gazzetta dello Sport: “Seedorf? Abbiamo parlato della situazione della squadra, di come mi vede in campo… Io personalmente sono contento. E’ normale che durante il cambio dell’allenatore la situazione sia un po’ confusa però ora è arrivato uno che ha vinto tutto e che ha giocato fino all’altro ieri: è normale che ti venga di più da ascoltarlo perché di fronte hai un grande campione. La fiducia è immediata. Ha le idee molto chiare ed è molto deciso, secondo me le cose andranno bene. Speriamo. Zero esperienza? Al Milan è già successo con Sacchi e Capello, due dei migliori allenatori della storia del calcio. Seedorf è stato uno dei migliori calciatori del mondo, non penso abbia bisogno di esperienza. Farà bene, conosce già alcuni giocatori e questo può contare tanto“.

E ancora: “L’arrivo di un allenatore nero in Italia è un bel passo avanti e in Italia i passi avanti in tal senso si fanno molto lentamente. Questo è uno di quelli. Cos’ha detto Allegri quando se n’è andato? Arrivederci (Mario sorride, ndr). Con lui abbiamo vinto un campionato, per me è un ottimo allenatore e gli auguro il meglio per il futuro. Galliani? E’ il migliore nel suo lavoro e non c’è nessuno che lo possa licenziare“.

Sul prossimo scontro in Champions League contro l’Atletico Madrid: “E’ una grandissima squadra, guidata da un altro tecnico che è stato un calciatore importante. Sarà una sfida complicata ma non sarà semplice nemmeno per loro. In Europa non abbiamo paura di nessuno e arriveremo a quell’appuntamento pronti fisicamente e mentalmente“. Chiusura dedicata al neoarrivato Honda: “Bella persona e ottimo calciatore, ha tutte le caratteristiche per vestire la maglia numero 10“.

 

Dopo l’esonero di Massimiliano Allegri e l’arrivo in panchina di Clarence Seedorf, anche Mario Balotelli è chiamato ad assumersi nuove responsabilità.

“Mi è dispiaciuto vedere Allegri lasciare, ma è arrivato subito Seedorf ed è molto eccitante lavorare con una persona come lui – ha affermato SuperMario durante un evento pubblicitario Puma a Barcellona – . Lui può trasmettere tutta la sua esperienza ai giocatori, non vedo l’ora di scendere in campo”.

L’attaccante del Milan ha poi parlato di Champions League e dei suoi ex compagni del Manchester City: “Possono sicuramente battere il Barcellona, ho un sacco di buoni amici là e quindi farò il tifo per il Manchester City. Ma sarà molto dura. L’eliminazione della Juventus? Volevo che i bianconeri facessero bene perchè sono italiano, ma sono felice anche per Mancini. Chi vorrei incontrare in finale dei Mondiali tra Reus e Fabregas (testimonial dell’evento Puma per la presentazione delle nuove scarpe evoPower, ndr)? La cosa importante è che ci sia io”.