CALCIOMERCATO/ Milan, Jorginho ad un passo dal Napoli – UPDATE/ Sabato visite e firma del contratto per il brasiliano

Jorginho
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

UPDATE (21.01) – Verona e Napoli contratti siglati per Jorginho: domani visita e firma (fonte @dimarzio)

(19.53) – da SportMediaset: Jorginho è un giocatore del Napoli. Manca la nota ufficiale, ma l’accordo è confermato da fonti delle due società. A breve il comunicato.

(16:25) –  Secondo quanto riportato da Gianluca Di Marzio,  Jorginho non si sta allenando coi compagni di squadra, ma è in attesa insieme al suo agente  dell’ok definitivo per il trasferimento.

Tutti in attesa di Jorginho. Alle 22 di ieri sera il centrocampista del Verona ha incontrato i suoi agenti per valutare l’offerta del Napoli e decidere se indossare o meno la maglia azzurra. Nel pomeriggio era avvenuto l’incontro tra il d.s. del club veneto Riccardo Bigon, Maurizio Micheli (Responsabile Settore Scouting), Stemperini e l’agente del giocatore Joao Santos.

Le trattative, durate 4 ore, hanno portato all’intesa tra i due club con un’offerta di 5 milioni di euro per metà cartellino, con opzione per l’altra metà, ma senza nessun obbligo e un contratto per il giocatore di 4 anni e mezzo. Se il si di Jorginho dovesse arrivare già questa mattina è possibile un suo trasferimento in giornata a Napoli per svolgere le visite mediche di routine. I partenopei infatti lo vorrebbero a disposizione fin da subito, addirittura si pensa alla sfida di domenica col Bologna. Un’eventualità che renderebbe decisamente più complicata la trasferta di Mandorlini a San Siro nel match serale col Milan. I rossoneri, dopo aver tenuto sotto stretta sorveglianza il giovane italo-brasiliano, adesso attendono da spettatori la sua risposta. Nel frattempo c’è già chi è pronto a sostituirlo.

Dopo i rumors degli scorsi giorni, il suo compagno di squadra Ezequiel Cirigliano, ha fatto intendere che potrebbe avvicinarsi il momento di avere la sua occasione: “Jorginho è un ottimo giocatore, merita di andare in una grande squadra. Se la mia è una speranza? Non esageriamo, non è proprio così – ha tuttavia precisato il centrocampista argentino – Io penso solo ad allenarmi bene per convincere l’allenatore a darmi qualche possibilità”. Possibilità che potrebbe concretizzarsi nelle prossime ore e a partire dalla prima gara del girone di ritorno contro i rossoneri.