Colantuono: “Molto bene fino al 2-0, poi abbiamo pagato le ripartenze. Il Milan risalirà la classifica”

colantuono milan-atalanta (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

I microfoni di Sky Sport hanno intercettato il tecnico dell’Atalanta Stefano Colantuono, soddisfatto comunque della prova della Dea nonostante la pesante sconfitta: “Abbiamo fatto molto bene fino al 2-0 e nel secondo tempo abbiamo avuto tre/quattro occasione per pareggiarla, abbiamo preso un legno, peccato che abbiamo preso un gol su un nostro angolo. Dopo il gol è diventato tutto più difficile ed il Milan è bravissimo nelle ripartenze. Nella ripresa abbiamo fatto noi la partita, dobbiamo essere più precisi sotto porta, venire a San Siro senza capitalizzare tutte le occasioni da gol, rende poi complicato fare punti. Denis è il nostro terminale offensivo, abbiamo tirat parecchi in porta, ma siamo stati imprecisi e sfortunati, Se giochiamo sempre con questo spirito, faremo punti“.

Da qualche settimana a questa parte, gli orobici hanno dato l’impressione di essere meno ermetici in difesa: “Nelle ultime due partite abbiamo preso troppi gol, ma nel resto della stagione abbiamo fatto bene in difesa nonostante le assenza. Il Milan ci è nettamente superiore e la classifica non dice il suo reale valore; se si compattano, recuperano i giocatori ed inseriscono i nuovi innesti, risaliranno senza dubbio, anche perchè Allegri è un allenatore molto bravo“.

Queste, invece, le parole del tecnico romano a Mediaset Premium: “Dopo il 2 a 0 è diventato tutto più difficile e il Milan con i giocatori che ha sa approfittare delle ripartenze. Prima del 2 a 0 abbiamo fatto una buona gara, nel secondo tempo 3-4 occasioni le grandi ti castigano se sbagli. Kakà? E’ un giocatore che ha fatto cambiare mentalità a questa squadra. Sa servire i compagni, è di grande spessore. Noi 20 minuti nella loro metà campo nel secondo tempo, e poi loro hanno fatto gol sulla ripartenza. Il gol annullato non l’ho visto benissimo dalla panchina. Secondo me Benalouane si è aiutato, ha leggermente spinto Mexes con il braccio. Peruzzo ha arbitrato bene, ha avuto ragione. Sono preoccupato come sempre, dobbiamo giocare nel migliore dei modi contro il Catania”.