Matri: “Non potevo rimanere in panchina. Sarei andato anche all’Inter”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il protagonista della giornata di Serie A è sicuramente lui: Alessandro Matri. L’ex attaccante di Juventus e Milan al suo esordio con la Fiorentina ha realizzato una doppietta e un assist, al termine della gara contro il Catania ha parlato ai microfoni di Sky Sport.

Ecco le sue dichiarazioni: “È stato un bel pomeriggio, c’era voglia di fare bene perché era tanto che non passavo un pomeriggio del genere.Il momento difficile? Lo sanno solo le persone che mi sono state accanto nel privato, ho vissuto momenti negativi e ci tengo a dedicare questi gol alla mia famiglia e alla mia ragazza. Il primo gol è frutto di un’azione che la Fiorentina fa spesso, il secondo è stato più fortunato ma sono stato anche bravo a crederci. Quello che è successo in 6 mesi è stato anche colpa mia, mi prendo le mie responsabilità“.

Sulle sue esperienza alla Juventus e al Milan: “Entrambe sono state mie scelte, a 29 anni non posso stare in panchina. La Fiorentina mi ha offerto possibilità di giocare, mi affascinava il progetto e il modo di giocare, la scelta è stata fatta nell’immediato“. Infine sull’interessamento dell’Inter: “Sono un professionista e ci sarei andato“.