SM VIDEORELIVE/ Seedorf: “Non sono mai andato via, voglio aprire un ciclo. C’è molto da lavorare”

Seedorf
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dal nostro inviato all’aeroporto di Linate a Milano, Alessio Azzali

Più di 12 ore di volo, da Rio de Janeiro ad Amsterdam, fino a Milano. Ancora. Clarence Seedorf, dopo 22 anni di gloriosa e unica carriera da calciatore, è il nuovo allenatore del Milan: lo ha deciso Silvio Berlusconi. L’aeroporto di Linate si trasforma in palcoscenico rossonero, alle 18.25 è atteso lo sbarco dell’olandese. Torna il “Milan ai milanisti”, la storia del Diavolo cambia pelle. La diretta su SpazioMilan.it.

L’ARRIVO DI SEEDORF IN DIRETTA

20.10 – Era stata annunciata una cena tra Seedorf e Galliani stasera al ristorante “Finger’s” di Milano, ma è stata annullata perché l’olandese ha chiesto di risposare dopo il lungo viaggio.

19.45Clarence Seedorf ha rilasciato altre parole a Milan Channel appena arrivato a San Siro per assistere al match del Milan contro lo Spezia: “In questo momento avverto grande emozione e senso del dovere. Ho lasciato il Milan nel maggio del 2012 alla chiusura di un ciclo. Il mio lavoro sarà quello di riaprirne un altro“.

19.30 – Seedorf è arrivato in tribuna ed è stato immortalato dalle telecamere della Rai mentre, sorridente, ha abbracciato Adriano Galliani. L’olandese si è seduto proprio vicino all’ad, acclamato dai tifosi.

19.25 – Ecco le immagini dell’arrivo di Seedorf a Linate, travolto dall’entusiasmo della gente. (Video: SpazioMilan.it)

19.20In questo momento Seedorf è arrivato a San Siro.

18.55 – I tifosi hanno sostenuto ed inneggiato Seedorf, davvero con grande entusiasmo. Seedorf è apparso felice e sorridente. Ora, in macchina insieme alla moglie, è pronto per andare a San Siro.

18.45 – Queste le parole rilasciate da Clarence Seedorf alla stampa, presente anche SpazioMilan.it: “Non si può dire che sono tornato, perchè non sono mai andato via. Importantissimo per me vedere tutto questo entusiasmo. Abbiamo molto da fare per riportare in alto il Milan. Sono molto felice, ma anche dispiaciuto per il momento della squadra. Due anni fa il Presidente Berlusconi aveva previsto tutto. Claudio Lippi è sempre nel mio cuore. Speriamo di dedicargli presto qualcosa di importante. Vorrei tornare a vivere grandi emozioni con Kakà. Quella al Milan è un’avventura che continua“.

18.25L’aereo è atterrato!

18.23 – Il volo proveniente da Amsterdam, con a bordo Clarence Seedorf, è in avvicinamento a Linate.

18.17 – Seedorf, una volta atterrato, andrà subito a San Siro. Poi cenerà insieme ai dirigenti rossoneri, probabilmente da “Giannino”. (SpazioMilan.it)

18.16Milan Channel, ovviamente, è presente sul posto. C’è anche l’Ufficio Stampa rossonero. Curiosità: a Linate una famiglia olandese con dei fiori per Seedorf (SpazioMilan.it)

18.15 – Il viaggio durerà 1 ora e 35 minuti, la compagnia aerea è la KLM e il tipo di aeromobile un 737 (numero volo: KL 01621). L’arrivo era previsto per le 18.40, ma è atteso con un quarto d’ora di anticipo. L’ora x, dunque, sono le 18.25.

18.13 – Seedorf, i primi obiettivi e i possibili esclusi eccellenti. ANALISI/1 ANALISI/2

18.12 – Seedorf potrebbe anche recarsi a San Siro per incontrare la squadra, impegnata contro lo Spezia in Tim Cup agli ordini di Tassotti, ma è più probabile che sia domani il primo vero giorno di “scuola” di mister “Obama”, che firmerà il contratto, dirigerà l’allenamento ed incontrerà Galliani per parlare di mercato.

18.11 – Visto il contratto in scadenza di Allegri e il non rinnovo, c’era già un accordo tra Seedorf e Milan per il prossimo giugno. Ma la crisi di risultati ha convinto la società, da Silvio e Barbara Berlusconi a Galliani, ad anticipare il suo arrivo per dare una scossa all’ambiente. Per l’olandese contratto fino al 2016.

18.10 – Dall’addio al calcio ad allenare il Milan, subito: Seedorf, più unico che raro.

18.08 – Seedorf, dopo la conferenza stampa di addio al calcio in Brasile (QUI), ieri è volato da Rio De Janeiro (alle 21.50) e ha fatto scalo ad Amsterdam (verso le 13.30 di oggi). Poi ancora in volo, direzione Milano-Linate.

18.05 – Dal Milan al Botafogo, 1 anno e mezzo di calcio giocato (in cui ha collezionato una Campionato Carioca) ma anche di studio per diventare tecnico. In attesa del patentino… I DETTAGLI

18.04 – Seedorf allenatore del Milan, le opinioni di alcuni ex rossoneri. LEGGI

18.02 – “Cercherò di insegnare ‘un calcio totale’. Un mix di possesso palla olandese, movimenti d’attacco spagnoli, qualità difensive italiane combinate alla mentalità orientata al risultato e creatività e velocità brasiliane“. Questa la sintesi della filosofia calcistica che Seedorf ha confessato a La Gazzetta dello Sport nell’estate 2013. L’INTERVISTA

18.00 – Nel dicembre 2012, dopo pochi mesi dal suo arrivo in Brasile, si rincorsero voci di un possibile ritorno di Seedorf al Milan: prestito fino da gennaio a giugno. Ma poi non se ne fece nulla… IL RETROSCENA

17.58 – Allegri 46 anni, Seedorf 37. Dal 2010/2011 al 2011/2012 Allegri ha allenato proprio Seedorf, “accompagnandolo” nel finale di carriera al Milan: un rapporto schietto e sincero, fatto di qualche esclusione di troppo e di un rapporto spesso teso. Nemmeno 3 mesi fa, a SportTv, Clarence diceva questo su Allegri. CLICCA QUI

17.55 – Seedorf sostituisce Allegri, esonerato dopo la sconfitta per 4 a 3 contro il Sassuolo. Si è trattato del quinto allontanamento in corso d’opera dell’era Berlusconi, dopo Liedholm, Tabarez, Zaccheroni e Terim. Max, nei 3 anni e mezzo di Milan, ha collezionato uno scudetto ed una Supercoppa italiana; in rossonero ha appena fatto in tempo a raggiungere quota 100 vittorie da mister (Milan-Atalanta 3-0, 6 gennaio 2013) in Serie A.

17.53 – Seedorf sarà il primo allenatore di colore della storia della Serie A, ritorverà 13 ex compagni di squadra.

17.50 – Dal 2002 al 2012, 10 anni di Milan dove Seedorf ha vinto qualsiasi cosa. 2 Champions League, 1 Mondiale per Club, 2 Supercoppe europee, 2 scudetti, 2 supercoppe italiane e una Coppa Italia. Nel Milan, da giocatore, 432 presenze e 62 reti. Non solo, anche Ajax e Real Madrid: il suo numero di successi e trofei (anche individuali) è impressionante.

17.47 – Il nome di Seedorf, affiancato alla panchina rossonera, ha radici profonde e passate: voci, indiscrezioni, ipotesi, è da mesi che se ne parla. L’assist decisivo è però dello scorso 21 dicembre, si scoprì, infatti, che il “Professore” aveva incontrato Berlusconi a Roma e firmato un pre-contratto in merito.

17.45 – Seedorf allenatore del Milan. Tutto ha inizio nell’aprile del 2011, quando il presidente Silvio Berlusconi a sorpresa, nel corso di una cerimonia a Roma nella quale venne conferita a Clarence l’onorificienza dall’ambasciatore olandese in Italia (nominato Cavaliere dell’Ordine di Orange-Nassau), si lasciò scappare questa battuta: “La famiglia Seedorf produce industrialmente giocatori, quando Seedorf sarà l’allenatore del Milan avrà sicuramente un occhio di riguardo nei loro confronti“.