Per Balotelli meno ammonizioni con Seedorf in panchina

L’arrivo di Seedorf sulla panchina rossonera, sembrerebbe aver giovato non solo alla classifica del Milan, ma anche al rendimento di Mario Balotelli.

Non che il numero 45 prima dell’arrivo dell’olandese non trascinasse la squadra a suon di gol, ma a migliorare è stata anche la situazione disciplinare. Infatti, è interessante osservare la statistica legata ai cartellini gialli presi da Balotelli. In queste prime sei giornate del girone di ritorno, il centravanti della Nazionale è stato ammonito soltanto una volta. Davvero niente male, se si pensa come il Milan debba spesso fare a meno del suo giocatore più forte per giornate di squalifica. Se tale miglioramento è legato all’arrivo dell’olandese in panchina o meno, è difficile stabilirlo. Quel che è certo però, è che se Balotelli confermasse questo trend anche nel lungo periodo, significherebbe compiere un salto di qualità definitivo del quale ringraziare anche il tecnico olandese.

La strada per diventare quel campione che ancora non è, a detta dello stesso Seedorf, per Balotelli passa soprattutto dall’atteggiamento dentro e fuori dal campo. Perché nella tecnica individuale uno come lui non si discute.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy