Kakà, un derby per il Mondiale

kaka 2 milan-catania (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il derby si avvicina, la situazione in casa Milan è bollente. Bollenti potrebbero essere anche i piedi di un giocatore che, nelle ultime settimane, è parso in evidente calo fisico, cosa che ne ha condizionato il rendimento. Stiamo ovviamente riferendoci a Kakà.

Il brasiliano può ancora giocarsi le ultime chance per guadagnarsi un posto nella nazionale verdeoro. Il 10 maggio infatti arriveranno i nomi della lista, il tempo stringe dunque. Ci sono però alcune considerazioni da fare. Il derby rientra nella categoria dei big match, quelle partite importanti nelle quali il Milan ha steccato spesso e volentieri. Per i rossoneri sarà l’ultima sfida contro le grandi nel campionato. Di riflesso, anche Kakà, in questa stagione, non ha dato il meglio di sé: le partite con Fiorentina e Roma (andata e ritorno), Napoli ed Inter (andata), parlano chiaro, con nessun assist o gol all’attivo. A proposito del derby invernale perso (causa invenzione di tacco di Palacio), ricordiamo che sugli spalti c’era il ct della Seleçao, Scolari: il numero 22 giocò male, un altro buon motivo per rifarsi.

L’occasione è di quelle ghiotte. Riscattare le ultime prove opache, ritornare a brillare, a pochi giorni dalle convocazioni, a poche settimane dalla fine del campionato, possono essere un ulteriore incentivo per Kakà. Il derby è la partita decisiva, per la squadra, in chiave Europa League, per il fantasista, in chiave Mondiale. L’aria ha il sapore della rivincita.