Taarabt corre verso il riscatto, alla fine sarà compromesso a 4 milioni: il punto

taarabt milan-chievo (spaziomilan)
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ci sarà ancora poco più di un mese di tempo, poi il Milan dovrà trovare un accordo per il riscatto di Adel Taarabt. E’ il 19 maggio il giorno x, la speranza di Galliani è di arrivarci già con un accordo di massima stabilito. La cifra, fissata lo scorso gennaio, è pari a 7 milioni di euro. Non poco, ma nemmeno troppo visto quello che il marocchino è riuscito a fare nei primi 2 mesi: 10 presenze, 3 gol.

I rossoneri, comunque, non vorrebbero sborsare tutti questi soldi e sono alla ricerca del classico compromesso. 4 milioni di euro e non se ne parla più. Dall’Inghilterra prendono nota, ma al momento la definizione dell’affare è ancora in sospeso. C’è da dire che Vincenzo Morabito, agente FIFA ed intermediario della trattativa, la scorsa settimana aveva messo che “c’è già un’intesa tra le due società per riscattarlo ad una cifra ragionevole e simbolica di 3-4 mln“. Ieri invece, Galliani, presente all’evento Junior TIM Cup 2013/2014, ha aggiunto: “Grazie agli acquisti di gennaio abbiamo trovato equilibrio, ma non parlo di Taarabt se no si alza il prezzo…“.

Insomma, l’intenzione del Milan è quella di trattenere Adel, ma il lato economico farà, come sempre, la differenza. E’ logico pensare che, nelle prossime settimane, si arriverà ad una conclusione positiva in merito. Taarabt-Milan: avanti insieme.