Brocchi: “Ancelotti al Milan? Solo un sogno. Il mio futuro? Voglio seguire un percorso”

Brocchi Milan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Carlo Ancelotti si è confermato l’uomo delle Coppe: chi meglio di lui poteva regalare al Real la “Decima”? E, a parlare del suo trionfo, è Christian Brocchi, che con lui vinse la Champions nel 2003, al Milan: “La Champions è il massimo che si può ottenere a livello di club – ha detto in esclusiva a Calciomercato.it. Quella del Real Madrid ha un’importanza ancora più alta visto che la ‘decima’ stava diventando qualcosa di imprescindibile per società e tifosi, considerando anche gli sforzi economici degli ultimi anni. Il fatto di aver affidato questo compito ad Ancelotti è stato un valore aggiunto: ha saputo mettere a posto una squadra fatta di grandi campioni”. 

Sulla possibilità di un ritorno di Ancelotti al Milan: “Non c’entra la Champions, non sarebbe stato possibile lo stesso. Ora è solo un sogno e rimarrà tale purtroppo nell’immediato”.

Sul suo futuro: “Per me è giusto seguire un percorso. Già da calciatore ho fatto così e sono arrivato a vincere la Champions e a togliermi le mie soddisfazioni. Se sei stato un buon calciatore non è detto che sarai anche un grande allenatore: vanno migliorate le conocenze seguendo un percorso”.