Quasi un girone senza campo, ecco i primi casi da risolvere

I primi mesi di campionato sono ormai alle spalle e sulla Serie A incombe la sessione invernale di calciomercato. E’ arrivato quindi il momento di fare i primi bilanci per capire quali giocatori possono essere ceduti altrove per consentirgli il giusto spazio e minutaggio. Anche in casa Milan si cerca di fare chiarezza sulla situazione dei rossoneri che hanno giocato meno, magari prevedendo per loro un momentaneo prestito. Uomini chiave che non si muoveranno da Milano saranno sicuramente Menez con i suoi 1260 minuti giocati e le otto reti segnate, Honda con i suoi 1180 minuti e le sei marcature e De Jong con 1170 minuti e i due centri. Allontanandoci dal podio troviamo però una serie di uomini che hanno visto poco o niente il campo e che sono quindi considerati cedibili.

Uno degli uomini di Filippo Inzaghi che potrebbe avere i bagagli pronti è Pazzini. Per il numero 11 rossonero sette presenze, soli 106 minuti giocati e nessuna rete. All’attaccante scadrà il contratto il prossimo giugno e la sensazione è che per evitare di perderlo a parametro zero, la dirigenza di Via Aldo Rossi provi a monetizzare la sua cessione. Le pretendenti sono molte, la scelta spetterà solo al Milan. Un altro giocatore ha qualche possibilità di essere ceduto è Van Ginkel: l’olandese ha collezionato due presenze e due brutti infortuni. Ha giocato per soli 117 minuti, dimostrando di essere di gran lunga il più sfortunato della rosa milanista. Che possa ritornare al Chelsea? Un altro diavolo poco utilizzato è Niang. Il numero 19 rossonero ha collezionato tre presenze e ha giocato per soli 28 minuti, nonostante Inzaghi si aspettasse molto da lui come vice Honda.

Il francese però non è stato preso in considerazione nelle gare in cui il giapponese non ha brillato. Stessa sorte per Saponara: arrivato da Empoli carico di aspettative, ha attualmente una sola presenza all’attivo. Al centrocampista non basteranno sicuramente i novanta minuti giocati nella sconfitta casalinga contro il Palermo. Un infortunio al ginocchio l’ha limitato, ma per trovare spazio dovrà necessariamente accettare il prestito a gennaio. Una menzione particolare ai tre giocatori, esclusi i giovani aggregati alla prima squadra, che non hanno messo a referto nessuna presenza in questa stagione: Agazzi, Albertazzi e Zaccardo. Il ruolo di terzo portiere del primo giustifica il minutaggio nullo, ma per i due difensori il discorso è diverso. L’impressione è che nei prossimi giorni possano accettare il trasferimento.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy