De Jong vede l’Empoli: ok per la panchina, o forse qualcosa di più

A pochi giorni dalla partita di San Siro contro l’Empoli, una buona notizia arriva dall’infermeria rossonera: Nigel De Jong si è finalmente allenato con i compagni di squadra. Il numero 34 milanista ha partecipato ad una parte di riscaldamento, per poi proseguire in solitaria con il lavoro atletico personalizzato. Ci sono quindi buone possibilità che sia convocato in vista della gara contro i toscani, ma la sensazione è che non riesca comunque a far parte della partita. Buttarlo nella mischia in un match che il Milan non può assolutamente perdere, è troppo rischioso per Filippo Inzaghi. Avrebbe più senso aspettare la gara di Cesena, con un’altra settimana d’allenamento nelle gambe.

Il centrocampista olandese si è infortunato in occasione della sfida casalinga contro l’Atalanta del 20 gennaio. De Jong ha saltato poi la partita contro la Lazio, la vittoria contro il Parma e l’ultima giornata di campionato contro la Juventus. In occasione della sconfitta contro i biancocelesti, la mediana ha sofferto molto la sua assenza. Nelle due partite successive, Inzaghi è riuscito a trovare comunque la quadratura alla squadra. Il suo ritorno in campo sarebbe sicuramente un valore aggiunto, ma non dobbiamo disperare se si godrà un altro match dalla panchina. Un’ultima giornata di riposo contro l’Empoli, col pensiero a Cesena: una sfida che il Diavolo dovrà vincere ai tutti costi.

LEGGI ANCHE:  Florenzi: "Questo giocatore ha mancato di rispetto ai tifosi del Milan"

Il suo apporto sarà fondamentale: la sua grinta e la sua voglia di lottare su tutti i palloni fanno sempre la differenza in mezzo al campo. E’ d’obbligo però, buttare un occhio verso il calciomercato estivo: l’olandese si libererà a parametro zero, con la Juventus e il Manchester United pronti a fare follie per accaparrarsi le sue prestazioni. Al suo posto potrebbe arrivare a Baselli, ma al momento è prematuro parlarne. Per il momento, l’importante è recuperare a pieno un giocatore fondamentale come De Jong. La sua assenza non si sarà sentita, ma la sua presenza potrà sicuramente essere molto utile alla causa rossonera. Al Milan servirà il suo guerriero.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy