Sei qui: Home » Copertina » SM RELIVE/ Inzaghi: “Montolivo rientrerà col Napoli. Non guardo la classifica, su Cerci e Destro…”

SM RELIVE/ Inzaghi: “Montolivo rientrerà col Napoli. Non guardo la classifica, su Cerci e Destro…”

Alla vigilia di Udinese-Milan e del probabile sbarco a Milano di Mr. Bee per trattare l’acquisizione dell’Ac Milan, parla mister Inzaghi che proprio al Friuli si giocherà le ultime, ormai residue, speranze per l’Europa League.

LA CONFERENZA STAMPA IN PILLOLE

Sulla classifica: “Dobbiamo pensare a vincere e a fare più punti possibili. Ci sono ancora 21 punti disponibili. Non dobbiamo guardare le altre squadre”. 

Ancora su Destro: “Fare le scelte per me non è mai facile. Se lo riterrò opportuno partirà titolare altrimenti subentrerà come è già successo nel derby. Mattia si allena bene come il resto dei suoi compagni”.

Su Berlusconi: “Il presidente ha reso questa squadra la più vincente al Mondo. Quello che succederà poi lo vedremo”. 

Su Cerci e Destro: “Penso che stiano facendo bene, ma io devo pensare alla squadra. Abbiamo sei giocatori offensivi ma ne vanno in campo solo tre”.

Sul derby: “Abbiamo giocato un buonissimo primo tempo, dovevamo chiudere in vantaggio. Nel secondo tempo abbiamo sofferto per poi ritornare a giocare negli ultimi dieci minuti. Credo che il pareggio sia stato giusto”.

Su Montolivo: “Sta bene. Ormai è pienamente recuperato. Penso che la prossima settimana rientrerà con il gruppo e a Napoli potrà essere già con la squadra”. 

Sulla formazione: “In questo momento ho ampia scelta. Ho due, tre dubbi, ho tanti giocatori che mi danno garanzie”.

Sulla qualificazione in Europa League: “Non guardo la classifica, ci sono anche gli avversari. Domani sarà una partita fondamentale. Cercheremo in tutti i modi di ottenerli”.

Su De Sciglio: “Tornerà a giocare titolare, se non questo sabato lo farà sicuramente mercoledì”.

Sulla Champions: “Il mio sentimento intanto è di essere fortunato ad essere milanista. Siamo arrivati molte volte nelle semifinali e diverse volte l’abbiamo alzata quella coppa. Sono sicuro che ci torneremo e mi fa piacere che ci siano tre squadre italiane in lotta per la finale delle due coppe”.

Sulle voci sulla vendita del Milan: “Queste voci non ci interessano. Siamo molto tranquilli, non abbiamo alibi. Dobbiamo pensare al campo, i due pareggi hanno rallentato la nostra classifica. Domani penso che sia un bel banco di prova”.

Sul periodo di forma della squadra: “Non ci dimentichiamo che ci sono anche le altre squadre, spesso si parla solo della prestazione del Milan, con l’Inter potevamo passare in vantaggio”.

14.58 – E’ inizia la conferenza stampa.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Milan, non solo il Chelsea: un altro top club vuole Leao!

Inzaghi a Milan Channel: 

“Dobbiamo fare bene, vogliamo dare continuità ai nostri risultati. Questo non significa che non possiamo migliorare, siamo in un buon momento, purtroppo abbiamo rallentando pareggiando le ultime due partite. Penso che quella del Friuli si avvicini alla partita contro il Palermo, dobbiamo portare i tre punti a casa. Sono d’accordo con quanto detto da Bazzani, ultimamente se non segna Menez facciamo un pò di fatica. Ultimamente stiamo disputando delle buone gara, ci manca un pò di continuità durante i 90° minuti. Spero che domani ci sia più continuità nell’arco della partita. Alex non sarà con noi per un affaticamento all’adduttore. E’ inutile rischiarlo avendo tutti i centrali a disposizione. Con l’Inter non abbiamo giocato male, anche nel secondo tempo abbiamo avuto un occasione con Destro e con De Jong. Bisogna essere realisti, nessuno si ricorda il primo tempo del Milan, dovevamo passare in vantaggio nei primi 45° minuti. Io non posso star dietro ai singoli giocatori, devo pensare alla squadra. Chi sta bene gioca, Cerci e Destro sono importanti come gli altri”.