Terim insultato sui social dopo l’eliminazione della Turchia da Euro 2016

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Quando un allenatore non fa il suo dovere la società o la federazione, come in questo caso, dovrebbe prendere provvedimenti. Quanto meno prima di far sorgere casi dalla difficile risoluzione nell’ambito degli insulti sui vari canali comunicativi ad oggi a disposizione di tutti. Così in Turchia sui social network si sono sbizzarriti e hanno superato il limite.

A Fatih Terim, ex allenatore del Milan, sono arrivate ripetute minacce ed insulti via social network da un gruppo di contestatori: l’avventura europea della Turchia in effetti non è stata grandiosa ed è stata eliminata subito al primo turno. Tuttavia questo non può essere scusa valida per attaccare anche in maniera aggressiva un professionista o una persona in genere. A tal punto che Terim si è visto costretto a denunciare 21 persone che ora se la vedranno con la giustizia turca.

epaselect epa05355757 An England fan throws a chair during clashes bewteen English and Russian supporters at the Old Port of Marseille, France, 10 June 2016, on the eve of the UEFA EURO 2016 group B preliminary round match between England and Russia. The UEFA EURO 2016 soccer championship runs from 10 June to 10 July 2016 in France.  EPA/GUILLAUME HORCAJUELO

Lo scempio dei tifosi beceri, gli hooligans, che cambia terreno passando dal reale al virtuale ma che sembra non riuscire a cambiare pelle: insulti e minacce sono prese di posizione oltre il limite che giustamente vanno perseguite. Terim ha fatto bene a tutelare se stesso e la sua famiglia.