Prati: “Bacca deve essere un punto di riferimento per il Milan”

prati
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Da numero 9 a numero 70. Pierino Prati, ex centravanti rossonero commenta così Carlos Bacca, punta del Milan e autore di una tripletta fulminante nella prima di campionato contro il Torino. “Conosciamo benissimo il giocatore: quando riesce ad avere palla nell’area grande, la percentuale d’errore è bassissima – spiega Prati a tuttomercatoweb parlando del colombiano – Al di là del rigore, ha avuto 3 occasioni e 2 le ha messe in rete. E’ uno attorno al quale serve basare il gioco, rispetto allo scorso anno mi sembra che sia ancora più centrale nel gioco. E’ una punta che va servita spesso per metterla in gara, più palloni conquista in area e più è pericoloso”.

Bacca Torino6 spaziomilan

Sulla possibile vendita di Bacca aggiunge: “Uno che segna tanto, costa caro. Credo e spero che si punti molto su di lui, anche e soprattutto a livello di gioco. La squadra deve cercarlo, fargli toccare più palloni possibili, perché in area ci sa fare benissimo. Deve essere un punto di riferimento, totale, per il Milan”.

Prati parla poi del nuovo acquisto rossonero, Lapadula: “Davanti il Milan di attaccanti ne ha. Lapadula non lo conosco benissimo ma se uno fa tutti quei gol in B, vuol dire che la stoffa ce l’ha. Io ho fatto tanti gol in C, tanti in B, perché non dovevo farne in Serie A? Segnare è nel dna. Magari farlo in Serie A è più dura, però se fai 30 reti vuol dire che sei tanta roba… Ha l’età giusta, troverà spazio comunque anche con la presenza di Bacca. Davanti Montella è a posto, ora”.