Montella: "Sapevamo che sarebbe stata una partita sofferta, ma abbiamo meritato. Grazie Berlusconi, la vittoria è per lui". Le parole a Premium, Sky, Rai e Milan TV

Montella: “Sapevamo che sarebbe stata una partita sofferta, ma abbiamo meritato. Grazie Berlusconi, la vittoria è per lui”. Le parole a Premium, Sky, Rai e Milan TV


Queste le parole di Vincenzo Montella al termine della sofferta vittoria con la Fiorentina:

PREMIUM SPORT

È una grande vittoria contro una squadra forte che ci ha fatto soffrire. È un successo meritato, abbiamo creato più occasioni. Potevamo chiuderla nel primo tempo, nella ripresa la Fiorentina ci ha costretto a rimanere bassi, ma non ricordo un loro tiro in porta. Abbiamo deciso di dare loro più campo, cercando di colpire in contropiede. Non ci siamo riusciti. Una vittoria che ci riempie d’orgoglio e ci tiene in scia per l’Europa. Negli scontri diretti siamo in vantaggio con Lazio e Fiorentina, mentre dobbiamo ancora giocare contro Inter Atalanta. Abbiamo cinque Nazionali italiani infortunati, ma non se ne parla molto. Faccio i complimenti ai giocatori che oggi ci hanno permesso di vincere. Non so se sia l’ultima partita in casa di questa proprietà, ma a nome della squadra dedico questa vittoria al presidente Berlusconi e alla dirigenza. Siamo contenti di aver fatto loro questo piccolo regalo. Bacca a me è piaciuto per interpretazione e presenza. Non è riuscito a segnare, ma rispetto alle ultime uscite ha fatto di più. Si è reso molto utile alla squadra. Il futuro? Posso solo dire che il calcio mondiale deve molto a Berlusconi, il suo Milan è stata la squadra italiana più vincente e conosciuta al mondo. Non so come andrà a finire, ma possiamo solo ringraziare il presidente, le sue idee e la sua storia. Perchè ho tolto Deulofeu? Avevo la necessità di mettere un terzo difensore e la scelta è ricaduta su di lui“.

SKY SPORT

Ci tenevo a fare un ringraziamento ed un augurio anche a nome della squadra al presidente Berlusconi, la dedichiamo a lui anche se non sappiamo se sia l’ultima partita casalinga. Sono tre punti fondamentali, importantissimi e meritati perchè nel primo tempo potevamo avere un punteggio più ampio, nel secondo tempo la Fiorentina ci ha tenuti bassi ma non ricordo un loro tiro. Abbiamo meritato con sofferenza contro una squadra forte, che ha giocatori abili in profondità e negli spazi, o Chiesa che ha grande gamba. E’ una vittoria preziosissima perchè ci permette di essere in vantaggio con la Fiorentina negli scontri diretti, così come con la Lazio. Bacca ha fatto una buonissima partita, se lo vediamo in base al gol sicuramente la valutazione potrebbe essere diversa ma la prestazione mi è piaciuta. Pace con Berlusconi? Non ho mai discusso con lui, quello che è filtrato è giusto, complimenti alla fonte. Ci sono state tante telefonate con argomenti positivi, ma non sono trapelate. Io posso solo imparare da persone vincenti e preparare come Berlusconi, ma poi è normale che le valutazioni finali spettano a me. Talvolta ho cambiato anche idea, l’ho imparato da Pietro Lo Monaco a Catania. Voglio fare i complimenti ai ragazzi che hanno giocato poco, oggi avevamo cinque Nazionali azzurri fuori e queste assenze peserebbero per qualsiasi squadra, questo rende ancora più grande questa squadra. Galliani? Ne so quanto voi, penso che soffre in silenzio, alla squadra trasmette sempre positività e presenza, credo che quanto fatto da lui sia irripetibile. Non sono stato cercato dai cinesi, e dico che forse è meglio così perchè sentire più di una campana sarebbe molto difficile. Budget importante per il mercato? L’allenatore deve arrivare a fine stagione, poi ci penseremo”.

RAI 2

Il nostro mestiere è così. Bisogna lavorare partita dopo partita, sperando di fare bene, senza farsi condizionare dalle voci. Deulofeu ha fatto una buona partita, ha fatto un gol decisivo, ma stasera, nel primo tempo, la squadra ha fatto una prova completa, abbiamo concesso poco e fatto un pressing molto alto, mentre, nella seconda frazione di gioco, abbiamo fatto un’altra partita. Hanno fatto bene anche Sosa e Vangioni, che aveva un cliente ostico. Bacca? Non sono preoccupato, a differenza di altre volte, mi è piaciuto per partecipazione e movimenti. Credo che, con le prestazioni come quella di oggi, possa tornare presto a quel gol che gli manca. Nella ripresa, non avevamo più la forza del primo tempo e non ho potuto cambiare i centrocampisti, visto che avevo altre emergenze. Ci siamo abbassati, anche per nostra scelta, abbiamo fatto una partita difensiva, ma mi è piaciuta la nostra linea, visto che non ricordo un tiro della Fiorentina su azione manovrata. Avevamo cinque uomini della Nazionale infortunati, più Calabria che era in panchina. I ragazzi hanno fatto una grande gara. Mi piace guardare la posizione di classifica, anziché i punti. La posizione di classifica conta molto di più, così come credo conti molto di più l’identità. Siamo in vantaggio con Fiorentina e Lazio e in pareggio con Inter e Atalanta, negli scontri diretti. Dobbiamo avere la consapevolezza di potercela giocare con tutti. Abbiamo fatto una partita differente, tra primo e secondo tempo. Nel primo tempo, abbiamo fatto una partita completa, mentre, nella ripresa, anche per scelta nostra e non lasciare la profondità a Kalinic e Vangioni in uno contro uno con Chiesa, non siamo stati aggressivi come nel primo tempo e ci siamo abbassati anche per scelta. Abbiamo fatto una grande partita, così come la Fiorentina, che ci ha tenuto bassi nella ripresa ma che non ha mai fatto un tiro. Il mercato? Quando arriverà la nuova proprietà, parleremo con la nuova proprietà. Berlusconi? Sono tante le volte che mi chiama, per i complimenti e i ringraziamenti per la Supercoppa, dava suggerimenti e consigli, che sono felice di avere ascoltato e che potrei ascoltare anche in futuro, ma le scelte di campo spettano poi a me“.

MILAN TV

“La Fiorentina non ha quasi mai tirato in porta. Questi punti ce li teniamo stretti. Abbiamo giocato bene nel primo tempo, poi nel secondo abbiamo sofferto un pò. Siamo in vantaggio negli scontri diretti sia con la Lazio, sia con la Fiorentina. Oggi non era facile, avevamo cinque giocatori della Nazionale italiana fuori, ci metto anche Calabria che è un Under 21. La squadra ha vinto con un grande spirito. Ho cambiato modulo passando al 3-5-2 perchè non riuscivamo più ad essere aggressivi con i centrocampisti. Ho visto tanta umiltà. So sta sta crescendo, si vede che in passato ha giocato da trequartista. Kucka sta bene, Poli ha preso solo una botta. Approfitto per fare una dedica al presidente Berlusconi dato che oggi potrebbe essere stata la sua ultima partita da presidente a San Siro. Bacca ha fatto la sua miglior partita nell’ultimo periodo. Mi sono piaciuti i movimenti. Grazie al suo pressing ci ha permesso di segnare il 2 a 1. Ha mantenuto la promessa della cena, adesso mi toccherà a me portare la squadra a cena se lo vorranno data la vittoria di oggi”.




Loading...

Chi Siamo

Spazio Milan è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sull'AC Milan, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Direttore editoriale "SpazioMilan.it": Christian Pradelli

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da AC Milan

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl