Affetto, Europa, acquisti: così il Milan vuole convincere Donnarumma a restare

Milan-Genoa Donnarumma SpazioMilan
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Gigio Donnarumma è davanti ad un bivio importantissimo della sua carriera e della sua vita personale: restare al Milan o cambiare squadra, raggiungendo una delle big d’Europa? Secondo l’edizione questa mattina in edicola de La Gazzetta dello Sport, è come passare dalla vita nel convitto, (dove oggi Gigio vive assieme ai suoi coetanei), a quella in villa di lusso magari fuori da una metropoli inglese, dove vivrebbe da solo e lontano dai suoi affetti.

Ecco perchè, riporta La Rosea, Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, stanno studiando un piano per convincere Donnarumma a sposare il progetto del nuovo Milan cinese e respingere le sirene straniere. In particolare, sono tre gli elementi con cui il club di Via Aldo Rossi vuole convincere l’estremo difensore di Castellammare di Stabia: innanzitutto l’aspetto affettivo, con Gigio che è ben voluto da tutto lo spogliatoio rossonero, in particolare dai “colleghi” portieri Storari e Plizzari e dal preparatore Alfredo Magni. Inoltre i tifosi del Diavolo lo amano come un idolo.

Oltre all’affetto, tuttavia, servirà però un progetto tecnico molto importante, che inizi dall’accesso alla prossima Europa League, che permetta al portiere di calcare i palcoscenici europei, anche se non sono quelli della Champions. Dopodichè, serviranno quegli acquisti di alto livello per costruire una squadra forte che invogli il portiere a restare, come più volte ribadito dal procuratore Mino Raiola, che ovviamente cerca anche la “soddisfazione economica” del suo assistito. Raiola ha appena fatto ritorno dagli USA, dove era accanto ad Ibrahimovic ed ora ci si potrà sedere davanti ad un tavolo per parlare finalmente del futuro di Donnarumma.