Inglesi, fiaschetterie e futuro: 118 anni di Milan