Dopo due anni, un’altra proprietà. Ancora una volta penalizzato il mercato? Il punto