Sei qui: Home » News » Donnarumma e non solo, ecco perché il Milan si trova in questa situazione

Donnarumma e non solo, ecco perché il Milan si trova in questa situazione

Elliott starebbe cercando di risanare il prima possibile il bilancio che in questo momento conta ben 145,9 milioni di rosso. Come riferisce il Corriere dello Sport, l’abbattimento del monte ingaggi è la strategia che il fondo americano avrebbe avviato, ma pesano molto ancora i contratti di diversi giocatori dell’era berlusconiana e cinese. Tra questi atleti ci sarebbe Gianluigi Donnarumma.

Il portiere classe ’99 guadagna 6 milioni netti stagionali. Il Milan starebbe trattando con Mino Raiola il suo rinnovo di contratto ma cercando di spalmare il suo ingaggio, impresa alquanto difficile visti gli interessi finanziari del suo noto entourage. Inoltre, ci sarebbero da contare i vari Lucas Biglia e Alessio Romagnoli che percepiscono 3,5 milioni a testa, poco meno (3) Suso e Reina, e (2,5) Borini e Calhanoglu. Tutto l’opposto invece di quelli prelevati con Elliott, tra questi Paquetà (1,8) e Piatek (2) sino a Bennacer (1,5) e Krunic (1,2).