Sei qui: Home » News » Ecco le due alternative di formazione secondo Pioli

Ecco le due alternative di formazione secondo Pioli

Con Stefano Pioli, il Milan ha cambiato letteralmente volto: dal 4-3-1-2 di Giampaolo ad un 4-3-3 più offensivo e attento ma anche ad un possibile 4-2-3-1, vero schieramento di gioco più adottato dall’ex tecnico dell’Inter, in particolar modo nel 2014/2015 con la Lazio (giunto al terzo posto).

4-3-3

Come riferisce Tuttosport, in questo caso le giovani figure Bennacer e Paquetà sarebbero titolari al fianco di Kessie, con Biglia pronto eventualmente a subentrare con la sua esperienza, in avanti Suso formerebbe il tridente con Piatek e Leao, con Bonaventura e Rebic valide alternative.

LEGGI ANCHE:  Milan, i complimenti del tecnico: "Bravo Maldini ha preso un giocatore elegante ed incisivo"

4-2-3-1

Qui, vedremmo favorito Biglia, ma come nel precedente modulo anche Bennacer potrebbe ritagliarsi un buon spazio, con Kessie a fare da muro. Davanti piccola rivoluzione con Paquetà trequartista, posizione tanto amata dall’ambiente rossonero, ai lati Suso a destra e Rebic a sinistra con Calhanoglu e Bonaventura pronti a subentrare. Leao punta con il Pistolero inaspettatamente seduto in panchina, ma che a secondo degli avversari che Pioli si troverà di fronte potrevbe variare.