Sei qui: Home » News » Pioli si affida a Suso: serve la svolta

Pioli si affida a Suso: serve la svolta

Suso resta uno dei punti fissi del Milan: cambiano gli allenatori, ma non il concetto. Suso è uno dei rossoneri di maggior qualità, al centro di ogni scacchiere degli allenatori del Milan. Il nuovo tecnico del Milan gli darà subito piena fiducia, con lo spagnolo che al momento è l’unico intoccabile della rosa. Con Giampaolo è stato lo stesso: un titolare inamovibile, titolare sette gare su sette. Così sarà anche con il Lecce, questa volta sotto la guida di Pioli, nella sfida d’esordio del nuovo tecnico.

POSIZIONE – Suso, con il nuovo tecnico, giocherà esterno d’attacco nel 4-3-3. Lo spagnolo, sottolinea TuttoSport, non ha più tanto tempo per dimostrare di essere un giocatore da Milan. Il giocatore, infatti, è in attesa del salto di qualità definitivo, in alternativa il Milan potrebbe considerare la cessione già nel mercato di gennaio. Suso, infatti, potrebbe garantire importanti al club.

LEGGI ANCHE:  De Ketelaere-Milan, trattativa in stand-by: pronta la soluzione alternativa

PLUSVALENZA – Lo spagnolo è stato pagato 250mila euro nel 2015 ed ora la clausola rescissoria, presente nel suo contratto, ha un valore di 40 milioni di euro. Sulla base di questi numeri, il Milan potrebbe mettere in referto una plusvalenza piena ed onerosa. Il suo valore di mercato, negli ultimi mesi, è diminuito a causa del calo generale del Milan: serve un’inversione di rotta che sa di ultimatum.