L’Inter tifa Liverpool: il perché di un derby fuori dal campo

Il derby di Milan appena lasciato alle spalle, non può dirsi concluso. La rivalità tra Inter e Milan non si esaurisce nei 90 minuti. Il concetto di “mors tua e vita mea” prosegue al di fuori del rettangolo di gioco.

Con le società a fare i salti mortali per far quadrare i conti e per riuscire a spuntare un euro in più da investire sul futuro della propria squadra, le prossime settimane aggiungeranno elementi alla rivalità di Milan e Inter.

Con l’Inter, insieme alla Juventus, già sicure della loro partecipazione agli ottavi di Champions, si attende solo il destino di Milan e Atalanta.

La Milano rossonera dovrà far fronte alle gufate dei cugini nerazzurri. Il motivo non è riconducibile solo alla supremazia sportiva cittadina bensì a questione economiche.

LEGGI ANCHE:  Maldini: "In questa stagione non succederà! Questa sera dobbiamo vincere per un motivo"
Tomori e Calhanoglu

Con Milan e Atalanta fuori dagli ottavi, per l’Inter e anche per la Juventus, aumenterebbe il ricavo del market pool ovvero la parte dei diritti tv che l’UEFA distribuisce alle partecipanti alla competizione.

Con questo scenario l’Inter guadagnerebbe, come la Juventus, circa 5,7 milioni. Milan e Atalanta “solo” 4,3 milioni.

Nel caso in cui anche Milan e Atalanta facessero compagnia a Inter e Juventus agli ottavi di Champions, le 4 Italiane guadagnerebbero tutte 5 milioni.

Una “gufata” da 700 milioni che in un periodo economico delicato, possono essere una grande boccata d’ossigeno per le casse societarie.

Siamo su Google News: tutte le news sul Milan CLICCA QUI

Preferenze privacy