Sei qui: Home » News » Pioli in conferenza: “Nel derby non fa differenza. Scudetto? Non c’è solo l’Inter”

Pioli in conferenza: “Nel derby non fa differenza. Scudetto? Non c’è solo l’Inter”

Stefano Pioli, intervenuto in conferenza stampa, ha analizzato così il match pareggiato contro l’Inter:

Sulla partita:

“Abbiamo fatto sicuramente una buona prestazione, approcciando bene e continuando su alti ritmi. Siamo stati squadra vera. Dispiace per non essere stati in grado di concretizzare le occasioni create”.

Sul non aver preso gol:

“Il risultato rimane comunque aperto. In un derby non fa molta differenza giocare in casa o fuori. Rimane comunque la prestazione dei ragazzi, che hanno fatto una gara giusta, solida, con coraggio, con aggressività ed energia. Ora dobbiamo concentrarci sul prossimo match di campionato”.

Sulla prestazione dei difensori:

“Sapevamo che si sarebbero creati molti duelli, e noi ne abbiamo vinti davvero tanti. Oggi abbiamo fatto un’ottima prestazione che ha permesso ai nostri difensori di mettere in risalto le loro qualità”.

Sui cambi:

“Era giusto mettere forze fresche. È un peccato non aver vinto la partita, lo avremmo meritato”.

Su Giroud:

LEGGI ANCHE:  Ibrahimovic carica il Derby: "Fischi dai tifosi dell'Inter? Godo, mi caricano"

“Ha lavorato tanto ed è stato un punto di riferimento. Spesso gli attaccanti si giudicano per i gol, ma ha fatto un lavoro ottimale per la squadra”.

Sul match contro il Napoli:

“Non sono dispiaciuto di non poter preparare la partita come la preparerà il Napoli. La Coppa Italia è un nostro obiettivo e siamo contenti di essere arrivati fin qui. Avremo il tempo necessario per recuperare energie, ho tanti giocatori forti. Contro il Napoli sarà una partita difficile, sono meritatamente in testa al campionato insieme a noi, l’Inter, la Juve e l’Atalanta. Siamo preparati per affrontarli nel miglior modo possibile”.

Sull’Inter:

“L’Inter è una squadra forte. Così come lo sono anche le altre 4 squadre che lotteranno per lo Scudetto e per la Champions League. Lo testimoniano i risultati e la forza dei singoli giocatori. Milan, Inter, Napoli, Juventus ed Atalanta sono davvero squadre molto forti, e ci sarà da spingere al massimo se vogliamo ottenere qualcosa”.