Da patròn a (ri)presidente: ecco cosa cambia