Cassano, la partita più importante: l'idoneità