Pippo e Sandro, un futuro ancora da scrivere