Antonini, quando "sopravvivere" è la regola