Satta a muso duro: "Non sono la causa dei mali del Milan"