La linea sottile tra mercato "divertente" e "utile". L'importante è fare presto: ecco i nomi