Allegri e l'esonero: il quinto nell'era Berlusconi