Era quasi rossonero, ma ora Kondogbia punisce il Milan