In un'estate di dubbi, le uniche certezze di chiamano Donnarumma e Niang