Montella può sorridere: Paletta e Romagnoli tornano a formare il muro in difesa