Un uomo solo al comando: nonostante critiche e ritardi, il temerario Yonghong Li non si arrende e rilancia la sua scalata al Milan