Il regista torna a dirigere la scena

La notizia che tutti i tifosi speravano di sentire è arrivata, Andrea Pirlo torna a disposizione  dopo quasi due mesi, il suo infortunio al collaterale del ginocchio destro è risolto e dopo una stagione spezzettata, ricca di infortuni e ricadute, il regista bresciano è pronto per questo fondamentale e atteso finale.

Il suo recupero arriva nel momento più importante, a ridosso del derby e durante un periodo negativo per il Milan, la sua presenza è mancata a questa squadra e la sua continua assenza si è sentita enormemente. Non sarebbe opportuno rischiarlo subito tra qualche giorno, ecco perchè si siederà in panchina pronto a subentrare a partita in corso, se necessario.

Un giocatore come Andrea può riaccendere il gioco del Milan che risulta sterile e inoffensivo proprio per ua mancanza di tecnica a centrocampo, reparto che fin qui ha subito più problemi e infortuni ed è cambiato molto in corso d’opera. La sua intelligente posizione rappresenta un collante importante per la difesa così come per l’attacco, la sua imprevedibilità e precisione assicurano più soluzioni in attacco e meno lentezza nella manovra, armi che potranno dare una scossa e una svolta a tutto il gruppo.

LEGGI ANCHE:  Pioli: "Ci sono stati due momenti in cui abbiamo capito che potevamo fare qualcosa di grande!"

Assieme a questa notizia, fresca di giornata, si unscono le confortanti prestazioni in allenamento di Pato, Boateng e Van Bommel, tutti e tre in gruppo e recuperati quasi totalmente. La disponibilità di tutti questi giocatori rappresenta qualcosa di essenziale, per sopperire alla mancanza di Ibra e per mettere in campo una formazione forte e competitiva.

Nei prossimi giorni continuerà la preparazione in vista del match scudetto, domani sarà in programma una seduta pomeridiana così come venerdì, giorno di viglia, mentre giovedì ci sarà spazio per un allenamento mattutino. Tempo per mettere ulteriore benzina nelle gambe e per recuperare al meglio, per impostare un finale di settimana più tranquillo con tutti gli effettivi in gruppo.