Diventare grandi…

Diventare grandi…

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

E’ questa la frase, il pensiero, il sogno che balena continuamente nelle menti dei tifosi partenopei, ora più che mai. Far parte delle favorite ad inizio stagione, essere la squadra da battere, quella da tutto esaurito in casa e in trasferta, quella da milioni di tifosi nel mondo, quella che può essere fiera della sua bacheca, che non smette di riempirsi. Se non lo avete capito è questo che chiede Napoli, una città visceralmente legata alla sua squadra di calcio, che vorrebbe soltanto vedersi ripagato l’infinito amore che incondizionatamente, dal lontano 1 Agosto 1926 nutre verso questa maglia.

Lo capì qualche anno fa l’ingegnere Corrado Ferlaino, che dopo aver rilevato il club dalla illustre famiglia Lauro, riuscì a portare il club ai suoi momenti migliori; lo sa oggi Aurelio De Laurentiis! Diventare grandi vuol dire, avere obbiettivi importanti, fare acquisti mirati e inevitabilmente onerosi e magari, perdere lo scudetto all’ultima giornata e ripresentarsi da favorita con altri acquisti nella stagione seguente, De Laurentiis è pronto a questo?


Il patron della società partenopea, ha sempre visto ripagati i suoi sforzi economici, e ha sempre rispettato le aspettative di inizio campionato, riuscendo a conquistare anche obbiettivi insperati ; dinanzi ad una delusione, un fallimento, saprebbe rispondere “da grande”?! Qualcuno è fiducioso, qualcuno un po’ meno ma concretamente non ci sono elementi per avere una risposta certa, ma ormai i tempi sono maturi, il Napoli non può più nascondersi, e ora più che mai, tutta Napoli dipenda dal suo Presidente, dalle sue idee, dalle sue ambizioni. E intanto un coro, sempre meno silenzioso, si alza perentoprio di giorno in giorno: “Vogliamo diventare grandi, siamo nati con questa speranza …!”

Giuseppe Falanga

 

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy