L’attesa che rischia di far saltare tutto

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

20110706-104749.jpg

Ad inizio estate tutti avevano pensato ad una campagna acquisti juventina a dir poco movimentata. L’alto numero di giocatori da vendere (o meglio svendere) e i 4-5 innesti di cui necessita la squadra titolare, lasciavano prevedere un’estate frenetica per la dirigenza bianconera. Soprattutto dopo l’arrivo di Conte si era, giustamente, pensato che si volesse mettere da subito a disposizione del nuovo allenatore una bozza di squadra pressapoco simile a quella che poi avrebbe dovuto iniziare il campionato.

Ciò che invece ha stupito in questo inizio di mercato è senza dubbio lo snervante attendismo di Marotta adottato nel corso delle trattative. Un attendismo che spesso ha condotto ad uno spiacevole risvolto delle trattative di mercato bianconere. La più volte rinviata ufficializzazione di Pazienza, l’affare Inler sfumato quando ormai tutti pensavano concluso e la trattativa per Lichtsteiner portata avanti per circa un mese per poi concluderla a condizioni non ottime, inducono a pensare che forse qualcosa Marotta nei suoi piani la debba cambiare.


È bastata poi una super rete di Aguero nella partita contro la Bolivia, per farsi superare da City e Real nella corsa al giocatore. Niente più 5 milioni di sconto, niente più volo a Madrid, niente più incontro con i procuratori. Il rinvio della conclusione della trattativa dopo la Coppa America, con le più che prevedibili prestazioni positive del giocatore in questo torneo, ha ancora una volta fatto arretrare la Juve nella corsa al giocatore. Ancora una volta si è stati punti dall’attesa!

La decisione di ingaggiare un top-player di fama mondiale come Aguero, deve essere accompagnata dalla volontà di concludere la trattativa nel minor tempo possibile e senza affanni. Bisogna chiudere velocemente l’affare per poi dedicarsi agli altri numerosi problemi legati al mercato. Amauri, Iaquinta, Motta, Melo, Sissoko e Martinez devono ancora trovare una loro possibile futura destinazione e l’esterno sinistro di centrocampo ancora non è stato individuato, come del resto il partner di Pirlo al centro del campo.

Direttore mettiamo da parte questo attendismo da provinciale, ci vogliono colpi repentini e mirati. Qui si è alla Juve, forse lo avete dimenticato?

Nicola Frega

CONOSCI SPAZIOMILAN?

SpazioMilan è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioInter.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook