Che fare con Taye Taiwo?

Se c’è una delusione in questo precampionato è certo Taye Taiwo. Durante tutte le amichevoli disputate in questo mese non si è mai messo in luce, anzi è sempre stato uno dei peggiori in campo. Il nigeriano ha mostrato di possedere un grande fisico, ma dal punto di vista tecnico e tattico non sembra all’altezza di giocare da terzino titolare nel Milan.

Le attenuanti sono ancora tante, si è appena inserito nel gruppo, primo contatto con il calcio italiano, metodi di allenamento nuovi, però ci si aspettava molto di più da lui, ci si aspettava un terzino all’altezza dei Serginho o Cafù. Agosto non è certo un mese in cui i giudizi sui giocatori sono sempre giusti, anzi sono fuori luogo, quello che è certo è che il numero 2 non ha iniziato nel migliore dei modi.

LEGGI ANCHE:  Saelemaekers: "Non posso descriverlo! Abbiamo lavorato tanto e oggi siamo riusciti a farlo vedere a tutti"

Queste prime critiche si spera che vengano immediatamente smentite sul campo e che Taye si imponga come titolare e come uno dei terzini migliori d’Europa, d’altronde è per questo che è stato acquistato.